Frequently Asked Questions

Qual’ è la differenza tra indica e sativa?

https://vimeo.com/177212427

Scientificamente (e legalmente) non c’è differenza tra Indica e Sativa; tutte le piante di cannabis appartengono alla specie Cannabis Sativa L.. In pratica, le differenze tra Indica e Sativa sono molte e varie. Generalmente, i termini vengono usati per descrivere vaste categorie che indicano il posto di una determinata varietà all’interno dell’ampio  “spettro” della cannabis. I modelli di crescita, le qualità  e gli effetti all’interno dello spettro possono essere molto diversi e le differenze tra Indica e Sativa sono dovute prevalentemente al fatto che la cannabis mostra una notevole capacità di adattamento a condizioni ambientali molto diverse. Dal momento che tutti i generi della famiglia cannabis possono essere liberamente incrociati tra loro (inclusa la canapa industriale e la Cannabis ruderalis J.), alcuni botanici considerano tutte le varietà come membri di una stessa specie polimorfa.  

Differenza tra indica e sativa – origini

Cannabis Indica L. La maggior parte delle Indica proviene dall’Asia centrale e dal subcontinente indiano – Afghanistan, Pakistan, India del Nord, Tibet, Nepal, ecc. Cannabis Sativa L. Le Sativa generalmente hanno origine nelle regioni equatoriali – Tailandia, India del Sud, Giamaica, Messico, ecc. Differenza tra indica e sativa - aspetto fisico

Differenza tra indica e sativa – aspetto fisico

Le Indica sono compatte e robuste, con gemme dense, pesanti e fragranti. Le piante di cannabis producono nodi a intervalli regolari lungo il fusto, ed è in corrispondenza dei nodi che si sviluppano le foglie, i rami ed i fiori (le gemme). Le gemme delle Indica tendono a formare ammassi densi intorno ai nodi dei tronchi e dei rami, lasciando spazi liberi (conosciuti come spazi internodali) relativamente ridotti tra un ammasso e l’altro. Nelle stesse condizioni di crescita, le Sativa diventano più alte delle Indica. Le gemme delle Sativa tendono a diventare più grandi di quelle delle Indica, sviluppandosi lungo la lunghezza del ramo, anziché ammassarsi intorno ai nodi. Tuttavia, generalmente, una volta asciutte, esse sono meno pesanti di quelle delle Indica, per via della loro minore densità. Le gemme di Sativa, inoltre, tendono ad avere un odore meno marcato, sia durante la crescita, sia una volta essiccate. Differenza tra indica e sativa - periodo di fioritura

Differenza tra indica e sativa – periodo di fioritura

Le Indica sono le varietà dalla fioritura più rapida, avendo un periodo di fioritura medio tra 45 e 60 giorni. La differenza più marcata tra le Indica e le Sativa è che le Sativa impiegano più tempo a fiorire. Esse, in genere, necessitano dai 60 ai 90 giorni per raggiungere la piena fioritura. Tuttavia, esse necessitano di meno tempo per la crescita vegetativa che precede la fioritura, rispetto alle Indica; pertanto, il tempo totale richiesto dalle Sativa risulta praticamente lo stesso delle Indica (qualche volta anche meno, in termini di “ore di luce”). Differenza tra indica e sativa - dimensioni

Differenza tra indica e sativa – dimensioni

Le Indica acquisiscono altezza abbastanza rapidamente, una volta che iniziano a fiorire, ma, in circostanze normali, non crescono fuori misura. L’altezza di una Indica può aumentare del 50-100% durante il periodo della fioritura. Nelle regioni tropicali le giornate tendono ad essere relativamente corte – praticamente di 12 ore durante tutto l’arco dell’anno – pertanto, le Sativa si sono adattate a crescere e fiorire contemporaneamente, anziché avere sviluppato periodi di crescita vegetativa e fioritura distinti, come le Indica. Nella coltivazione indoor 12/12, le Sativa crescono e fioriscono contemporaneamente, esattamente come farebbero nel loro ambiente naturale. Una volta che cominciano a fiorire, le Sativa possono crescere rapidamente in altezza e, spesso, continuano a crescere durante tutta la fase della fioritura. Le Sativa possono abitualmente incrementare la propria altezza del 200-300% (o anche di più) durante la fioritura.

Differenza tra indica e sativa - effetto

Differenza tra indica e sativa –  effetto

L’effetto delle Indica viene generalmente classificato come “stone”, indicando un effetto maggiormente incentrato sul corpo. Le Indica possono accentuare le sensazioni fisiche, quali il gusto, in tatto e l’udito. L’effetto delle Indica è di tipo rilassante, a livello sia fisico sia mentale, ed a dosi più elevate può essere soporifero. A dispetto del peso minore e del tempo di fioritura più lungo, le Sativa sono famose tra i coltivatori per il loro effetto “high”. Questo effetto può essere definito come cerebrale, energetico, creativo, allegro o anche psichedelico.  Esso è meno dominante dell’effetto “stone” delle Indica, e non causa sonnolenza in chi la assume.